Chiedere il contrassegno per veicoli a servizio dei disabili

Chiedere il contrassegno per veicoli a servizio dei disabili

Le persone con incapacità di deambulazione, con capacità sensibilmente ridotta o non vedenti possono chiedere una autorizzazione per circolare nelle zone a traffico limitato (ZTL) e sostare nei parcheggi riservati. Per non vedenti si intendono coloro che sono colpiti da cecità assoluta o che hanno un residuo non superiore a un decimo in entrambi gli occhi con eventuale correzione.

Il contrassegno è valido non solo sul territorio nazionale ma anche negli altri paesi aderenti all'UE, permettendo al disabile di circolare senza rischiare di subire multe o altri disagi per il mancato riconoscimento del documento rilasciato dall'autorità italiana. A seconda della tipologia di invalidità, può essere di tipo temporaneo o permanente, in quest'ultimo caso l'autorizzazione ha validità di cinque anni e può essere rinnovata presentando documentazione medica che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio.

Per ottenere il contrassegno è necessario presentare domanda al Comune di residenza come previsto dal Decreto del Presidente della Repubblica 16/12/1992, n. 495, art. 381.

In caso di decesso del titolare, il contrassegno non è più valido e deve essere riconsegnato.

L'uso improprio del contrassegno è soggetto ad una sanzione amministrativa. L'inosservanza comporta violazione (Decreto legislativo 30/04/1992, n. 285, art. 188).

Approfondimenti

Caratteristiche del contrassegno

Il contrassegno è corredato della foto del richiedente e compilato nei campi informativi:

  • numero
  • nominativo dell’utente
  • scadenza.

Deve essere firmato dal titolare prima della plastificazione e ha le seguenti caratteristiche:

  • è strettamente personale e non può essere ceduto a terzi
  • non è vincolato a uno specifico veicolo
  • ha validità su tutto il territorio europeo
  • ha validità massima di cinque anni
  • può essere rinnovato
  • è rilasciato dopo opportuna certificazione sanitaria
  • deve essere esposto in modo ben visibile nella parte anteriore del veicolo quando quest'ultimo è utilizzato dalla persona disabile (non può essere esposto in fotocopia). 
Furto, deterioramento o smarrimento del contrassegno

Occorre chiedere il rilascio di un nuovo contrassegno anche a seguito di:

  • furto
  • deterioramento
  • smarrimento.

In Comune di Sestri Levante…

Dal 17/09/2012 con l'entrata in vigore del Decreto del Presidente della Repubblica 30-07-2012, n. 151 è stato introdotto anche in Italia il "contrassegno di parcheggio per disabili" (CUDE), di colore azzurro e valido in tutti i paesi europei che hanno recepito la Raccomandazione del Consiglio Europeo 98/376/CE.

 

Non è possibile procedere al rilascio del contrassegno per delega, tranne i casi espressamente previsti. In relazione a ciò, per il ritiro del contrassegno, l’interessato deve presentarsi personalmente presso il Comando di Polizia Locale ove, dopo averlo sottoscritto, può ritirare il contrassegno.


Il contrassegno è emesso dal Comune di residenza anagrafica del richiedente:

  •  previo rilascio di apposita certificazione da parte della U.O Medicina Legale dell'Azienda ASL LIGURIA 
  •  od in alternativa copia del verbale d’invalidità civile dell'ASL Liguria che riporti la specifica dicitura "deambulazione sensibilmente ridotta o impedita"
  •  ovvero ai non vedenti (ovvero gli ipovedenti con residuo visivo non superiore ad 1/20).
  •  n. 2 foto tessera a colori recenti;
  •  due marche da bollo da € 16,00 cadauna se la certificazione medica è temporanea (inferiore ad anni 5).
     

 

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Salute Trasporti
Ultimo aggiornamento: 09/02/2022 11:05.04