Agenzie di viaggio e turismo

Agenzie di viaggio e turismo

Le agenzie di viaggio e turismo sono imprese che esercitano, anche on line, le attività di:

  • produzione
  • organizzazione
  • intermediazione
  • prenotazione
  • vendita di biglietti di viaggi e soggiorni.
Requisiti soggettivi

Per svolgere l’attività è necessario possedere i requisiti previsti dalla normativa antimafia e i requisiti morali.

La responsabilità tecnica dell'agenzia di viaggio e turismo deve essere affidata a un direttore tecnico.

Il direttore tecnico deve prestare la propria attività lavorativa con carattere di continuità ed esclusività in una sola agenzia. 

Requisiti oggettivi

I locali dove si svolge l’attività devono avere una destinazione d’uso compatibile con quella prevista dal piano urbanistico comunale.

Devono essere rispettate le norme e le prescrizioni specifiche dell’attività, per esempio quelle in materia di urbanistica, igiene pubblica, igiene edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, regolamenti locali di polizia urbana annonaria.

Le agenzie aperte al pubblico devono comunque avere, come previsto dalla Legge regionale 01/04/2014, n. 7, art. 7:

  • locali indipendenti e idonei, anche se inseriti in impianti commerciali, oppure punti vendita aperti al pubblico inseriti in altre imprese commerciali, nel rispetto delle disposizioni nazionali e regionali vigenti in materia di commercio
  • insegne visibili che specifichino la denominazione e l'attività svolta
  • attrezzature adeguate alle attività dell'impresa.

Approfondimenti

Denominazione dell'agenzia

La denominazione di un'agenzia di viaggio e turismo non deve essere uguale o simile alla denominazione adottata dalle altre agenzie operanti sul territorio nazionale, tale da creare confusione. Non è consentito, in ogni caso, adottare denominazioni di Comuni o di Regioni italiane.

Il titolare dell’agenzia, prima di presentare la segnalazione certificata per l'inizio dell'attività deve:

  • accertarsi presso gli uffici della Regione Liguria che la denominazione prescelta non sia uguale o simile alla denominazione adottata da altre agenzie operanti sul territorio nazionale, tale da creare confusione
  • chiedere la prenotazione della denominazione prescelta presso il portale Infotrav.it.
Nomina del direttore tecnico

La gestione tecnica dell'agenzia di viaggio e turismo e delle filiali compete al titolare che presta con carattere di continuità ed esclusività la propria opera nell'agenzia e, in relazione alle attività che intende svolgere, deve conseguire l’abilitazione professionale rilasciata dalla Regione.

I requisiti professionali, qualora non posseduti dal titolare, devono essere posseduti da un dipendente dell'agenzia che assume la funzione e la responsabilità di direttore tecnico.

Nel caso di cessata prestazione del direttore tecnico, il titolare della agenzia deve darne immediatamente comunicazione al SUAP del Comune in cui è ubicata l’agenzia e alla Regione e deve sostituire il direttore tecnico entro 30 giorni, pena la sospensione dell'attività fino alla nomina del nuovo direttore.

Nel caso di assenza prolungata del direttore tecnico, che non può superare i 90 giorni, il titolare dell'agenzia deve informare tempestivamente il SUAP del Comune ove è ubicata l’agenzia e la Regione.

La domanda per l'ottenimento della qualità di direttore tecnico deve essere presentata alla Regione, come previsto dalla Legge regionale 01/04/2014, n. 7, art. 13 e art. 14.

Chiusura definitiva dell'attività di agenzia di viaggio e turismo

Nel caso di chiusura definitiva dell’attività di agenzie di viaggio e turismo, operanti nel territorio regionale, o di sedi secondarie, ubicate nel territorio ligure, il titolare dell'agenzia deve presentare una comunicazione entro e non oltre 15 giorni dall’avvenuta chiusura, come previsto dalla Legge regionale 01/04/2014, n. 7, art. 8.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Imprese Lavoro
Io sono: Imprenditore
Ultimo aggiornamento: 04/02/2022 16:53.03